• Modello
  • Modelli di email aziendali

Modelli di email aziendali

L’email marketing è un metodo di comunicazione molto flessibile. Questo canale ti dà la possibilità di inviare messaggi scritti in diversi formati tra cui testo, immagini statiche e dinamiche, URL tracciati o caratteri colorati.

Per questo motivo, la maggior parte delle aziende utilizza l’email marketing nelle proprie strategie per inviare promozioni e offerte ai clienti.

Se pensi che tutte le e-mail siano uguali, ti sbagli di grosso! Possiamo dividere i tipi di messaggi di email marketing in tre formati principali:

  • Email transazionali
  • Email relazionali
  • Email promozionali

È necessario tenere a mente questi formati distinti quando si crea la propria strategia di email marketing poiché ognuno soddisfa obiettivi diversi.

Modelli di email aziendali
Email marketing da LiveAgent

Comprendi i tre tipi di campagne di email marketing

Come abbiamo già accennato, l’email marketing è molto flessibile. Se dai una rapida occhiata alla tua casella di posta in questo momento, potresti notare che ricevi e-mail da aziende che comunicano messaggi diversi con stili diversi.

Un’email che promuove i biglietti aerei, ad esempio, non avrà lo stesso aspetto di una conferma di acquisto online. Eppure entrambi sono ancora considerati parte dell’email marketing!

Per comprendere gli elementi fondamentali di ogni tipo di messaggio, best practice e strategie di marketing correlate, dividiamo le campagne di email marketing in tre categorie principali: tipi di email transazionali, relazionali e promozionali.

Email transazionali

Come suggerisce il nome, le e-mail transazionali sono quelle relative a una transazione avvenuta tra due parti.

Quando effettui un acquisto in un negozio online, ad esempio, potresti ricevere una serie di email transazionali: una che conferma la transazione quando completi il ​​checkout, poi una quando l’azienda riceve il tuo pagamento e un’altra quando il tuo prodotto è stato spedito, eccetera.

Alcuni esempi di email transazionali sono:

  • Conferme di transazioni
  • Ricevute
  • Notifiche di consegna
  • Conferme di ritorno
  • Ticket di supporto
  • Recupero della password
  • Conferme dell’indirizzo e-mail
Email di reimpostazione della password LiveAgent
Email di reimpostazione della password

Email relazionali

L’obiettivo principale delle e-mail relazionali è il coinvolgimento o l’attrazione del tuo pubblico.

Le e-mail relazionali si concentrano sulla relazione con i tuoi clienti e potenziali clienti inviando loro contenuti che li istruiranno e/o apporteranno valore aggiunto.

Le tue email di relazione possono contenere:

  • Messaggi di benvenuto ai nuovi iscritti
  • Newsletter
  • E-mail che promuovono articoli di blog
  • Conferma delle iscrizioni al webinar
  • Sondaggi di opinione
  • E-mail su notizie o tendenze in un particolare settore
  • Inviti per corsi
Modelli di email aziendali
Email relazionali di LiveAgent

Email promozionali

Le e-mail promozionali vengono inviate dalle aziende ai loro clienti esistenti e potenziali.

Per questo motivo, è generalmente il formato più fortemente associato all’email marketing. Ma come hai visto, ci sono diversi tipi di email che possono essere inviate e rientrano nella stessa categoria.

Oltre a promozioni e offerte, un’e-mail promozionale può contenere anche:

  • Informazioni sul lancio di nuovi prodotti o servizi
  • Lanci di nuove risorse
  • Sintesi dei webinar
  • Messaggi che offrono periodi di prova gratuiti
  • Offerte di aggiornamento
Modelli di email aziendali
Esempio di email promozionale – per gentile concessione di Starbucks

Ma le email funzionano ancora?

L’email è ancora uno dei canali di comunicazione più utilizzati al mondo. È un’alternativa meno invasiva e più accurata rispetto a molti altri metodi di comunicazione. Se utilizzato correttamente, l’invio di e-mail crea una solida relazione diretta tra le aziende ei loro clienti.

La sua versatilità è una delle ragioni principali della sua grande portata ed efficienza. Potremmo passare letteralmente ore a parlare di tutti gli obiettivi che questo strumento soddisfa. La posta elettronica continua a essere il modo principale per raggruppare lead, distribuire contenuti, aumentare le vendite e migliorare le relazioni con i clienti, solo per citarne alcuni.

Un fatto importante è che il 72% delle persone preferisce ricevere contenuti promozionali via e-mail piuttosto che attraverso i social media (fonte).

Secondo Email Monday, il 68,9% dei destinatari visualizza le e-mail di marketing sui propri smartphone 2-3 giorni alla settimana (fonte) e l’81% dei proprietari di dispositivi mobili utilizza regolarmente uno smartphone per controllare le e-mail (fonte).

È impossibile ignorare il potere della posta elettronica e dovresti essere consapevole di tutte le possibilità offerte da questo canale di comunicazione. Tuttavia, qual è il modo più conveniente per utilizzare le email nella tua azienda? Come puoi sfruttare la potenza della posta elettronica e farlo in modo più conveniente ed efficiente? La risposta è: utilizzare modelli di email aziendali di tutti i tipi.

Che cos’è un modello di email e quali sono i vantaggi di utilizzarne uno?

Un modello di posta elettronica è un modello HTML o di testo che funge da guida. I contenuti possono essere modificati per adattarli alla tua messaggistica.

Un modello di email ti consente di creare rapidamente campagne email. Tutto quello che devi fare è adattare il modello alle tue esigenze sostituendo immagini, testo, caratteri e altri elementi. Un buon modello di e-mail è adatto a tutti i tipi di organizzazioni che operano in diversi settori, che si tratti di e-commerce, turismo e ospitalità, affari, gastronomia, assistenza sanitaria, istruzione o qualsiasi altra cosa.

Vantaggi dell’utilizzo di un modello di posta elettronica

Risparmi tempo e risorse

Invece di scrivere un’e-mail o creare un modello di e-mail da zero, puoi caricare facilmente le tue immagini, modificare il testo e selezionare nuovi contenuti rilevanti per il tuo database. Non devi scegliere quali parti dell’email includere, dove inserire le immagini o dove scrivere il testo. Invece, con un modello pronto per l’uso, avrai più tempo per creare contenuti unici.

Non c’è bisogno di controllare la formattazione

Ogni volta che crei un nuovo modello di email da zero, devi controllarlo per errori, perché lavorare con una grande quantità di dati rischia di tralasciare sezioni importanti o di commettere errori di formattazione. L’uso di un modello garantisce che la tua e-mail abbia lo stesso aspetto dell’anteprima. Indipendentemente da ciò, non dimenticare di testare il modello per ogni evenienza.

Spiegazione dei modelli di e-mail aziendali

Come accennato in precedenza, ci sono tre tipi di email: email transazionali, email di relazione ed email promozionali. Ciascuna di queste categorie comprende diversi messaggi di posta elettronica. Abbiamo curato una serie di modelli di email aziendali per ogni categoria per semplificare il lancio della tua prima campagna o il miglioramento di una esistente.

Modelli di email di lancio del prodotto

Nuovo modello di annuncio del rilascio di funzionalità


Nuovo modello di lancio di un prodotto fisico


Email di lancio del prodotto o del servizio – modello breve

Ulteriori informazioni sui modelli di e-mail di lancio del prodotto

Modelli email di testimonianza/recensione

Il modello di email con approccio professionale di una testimonianza/recensione 


Modello email di una testimonianza di check-in amichevole/recensione


Modello di e-mail di  una testimonianza/recensione con opinione positiva

Scopri di più sui modelli email di testimonianze/recensioni

Modelli di email per newsletter


Modello di newsletter e-mail per diversi settori di attività


Modello di newsletter via email per l’invio di messaggi informativi

o:

Scopri di più sui modelli di email per newsletter

Onboarding di modelli di email

E-mail di benvenuto per l’onboarding


Un modello di email di onboarding che proviene da una persona vera


Modello di email di onboarding “Grazie per esserti unito a noi”

Scopri di più sui modelli di email per l’onboarding dei clienti

Modello di email per la richiesta di feedback

Valuta i prodotti che hai acquistato modello email di richiesta di feedback


Modello di email per un feedback di ringraziamento per un lavoro fatto insieme


Condividi i tuoi pensieri tramite il modello e-mail di richiesta di feedback video

Ulteriori informazioni sui modelli di email per le richieste di feedback

Chiama il modello di email di invito

Modello email di invito alla chiamata di sensibilizzazione iniziale


Follow-up a un’e-mail di invito alla chiamata


“Pianificare una chiamata?” modello di email di follow-up di invito alla chiamata

Ulteriori informazioni sui modelli e-mail di invito alla chiamata  

Modello di email di chiamata per follow-up

Quando vuoi riassumere un incontro


Quando vuoi organizzare un incontro


Quando vuoi promuovere direttamente il tuo prodotto o servizio

Ulteriori informazioni sui modelli di e-mail di follow-up delle chiamate

Modello email di offerta di sconto

Modello di email di offerta di sconto formale


Modello di email di offerta di sconto casual


Modello di e-mail codice sconto generale

Scopri di più sui modelli e-mail di offerte di sconto

Oggetto per i vari modelli di e-mail aziendali

Oggetto dell’email di lancio del prodotto:

  • Lottando con [un problema]? Ci siamo noi! [Prodotto]
  • È finalmente arrivato! Incontra [prodotto]: ora otterrai [vantaggio]
  • Nuovo [prodotto o servizio] da [azienda]: una soluzione al tuo [problema]
  • Saluta [prodotto]! Ora [vantaggio] è a portata di mano
  • Stanco di [problema]? Non preoccuparti più! [prodotto] è qui per aiutarti!
  • Disponibile ora: [prodotto], la soluzione a [problema]

Testimonianza/recensione dell’oggetto dell’email:

  • Molte grazie dal team di [azienda]!
  • Grazie per il tuo acquisto/Come valuti il ​​nostro servizio?
  • Il tuo abbonamento/regalo gratuito
  • Allora, cosa ne pensi di [azienda/prodotto/servizio]?
  • Condividi qualche parola e ottieni [un incentivo]
  • Grazie per l’aiuto

Oggetto dell’email della newsletter:

  • Non c’è momento migliore di adesso
  • Una dose delle ultime notizie da [azienda] specialmente per te, [nome]
  • [nome], è la tua ultima possibilità per salvare alla grande questo [nome di una vacanza / stagione]
  • Ottieni il tuo [prodotto/servizio] gratuito semplicemente leggendo questa email
  • Ti sei mai chiesto come lavora [una certa area di competenza] in [un’azienda Fortune 500/qualsiasi altro elenco di aziende rinomate/di successo]?
  • Sei un [nome di una certa professione] che desidera [risultato desiderato]

Oggetto dell’email di ricoinvolgimento

  • Vuoi ancora ricevere la nostra newsletter? Qualunque sia la tua decisione, devi dirci la verità
  • Sii onesto con noi [nome] … Non possiamo più aspettare
  • Ti manchiiamo? Riconnettiamoci!
  • È passato un po’ di tempo. Abbiamo contato le ore e i giorni
  • Ci stiamo lasciando o cosa?
  • Vuoi ancora sentirci?

Oggetto dell’email di onboarding del cliente:

  • Benvenuto in [azienda], [nome e cognome]
  • Benvenuto in [azienda], [nome e cognome]
  • [nome], muoviamoci insieme!
  • [nome], ti meriti il ​​meglio
  • Benvenuto in [azienda], [nome]. Le tue quote sono qui!
  • Nuovo nel nostro mondo [aziendale]?

Oggetto dell’email di richiesta di feedback:

  • Un rapido ringraziamento dal team di [azienda]
  • Ci piacerebbe conoscere la tua opinione su [prodotto/servizio]
  • Come abbiamo fatto, [nome]?
  • Condividi le tue opinioni su [prodotto/servizio/azienda]
  • Grazie per aver acquistato [prodotto/servizio]. Come è andato il tuo servizio?
  • Dobbiamo parlare, [nome]…

Oggetto email chiamata di invito:

  • Parliamo, [nome]
  • [nome], sei pronto per una breve chat?
  • Stai ancora lottando con [punto dolente]? Parliamo di alcune soluzioni!
  • Incontriamoci al telefono, [nome]
  • Dobbiamo parlare, no?
  • Non perdere la nostra chiamata
  • Ci piacerebbe sentire la tua opinione – letteralmente

Oggetto email chiamata di follow-up:

  • È stato bello parlare con te [nome]!
  • Grazie per aver trovato il tempo per parlare con me
  • Ecco cosa abbiamo concordato durante la nostra chiamata su [data e ora]
  • Riepilogo della nostra chiamata su [data e ora]
  • Grazie per aver parlato con me oggi, [nome]
  • È stato un piacere conoscerti, [nome]
  • Grazie per aver discusso con me le tue preoccupazioni su [una delle sfide del tuo potenziale cliente]
  • Ti ho appena lasciato un messaggio

Oggetto email sconto:

  • X% di sconto: trova il tuo codice sconto all’interno
  • Offerta speciale: X% di sconto
  • X% di sconto – codice sconto all’interno!
  • X% di sconto su tutti gli articoli!
  • Solo oggi: X% di sconto su tutti gli articoli!
  • Solo oggi: X% di sconto su tutti gli articoli!
  • X% di sconto su tutti gli abbonamenti!
  • Ottieni uno sconto del X% su tutti i piani!

Invio di e-mail aziendali – best practice

Se desideri che le tue e-mail aziendali generino i risultati attesi, devi seguire alcune regole. Non menzioneremo nemmeno cose ovvie come inserire un CTA in fondo alla tua e-mail, segmentare l’elenco dei tuoi iscritti, misurare e analizzare ogni campagna o personalizzare ogni messaggio il più possibile. Sai già tutto questo, vero? Parliamo di alcuni aspetti meno popolari ma comunque importanti dell’email marketing di cui devi occuparti se vuoi eseguire le migliori campagne di email marketing possibili.

1. Utilizzare server SSL protetti per la comunicazione e-mail

Modelli di email aziendali

Secure Socket Layer (SSL) è una tecnologia di crittografia che consente di comunicare con il server di posta elettronica utilizzando una protezione avanzata. Utilizza due “chiavi” separate per crittografare tutti i dati in un’e-mail: una chiave pubblica e una chiave privata, a cui ha accesso solo il destinatario. Ciò significa che nell’improbabile caso in cui un’e-mail venga intercettata, non sarà leggibile dalla parte che intercetta senza la chiave privata.

Quando configuri i tuoi client desktop come Outlook, Thunderbird o dispositivi mobili, prova a utilizzare le nostre porte e server protetti.

2. Evita le parole SPAM nei tuoi messaggi

Filtri per lo SPAM

I provider di posta elettronica dispongono di filtri anti-spam per impedirci di ricevere messaggi indesiderati nelle nostre caselle di posta.

Questa è una cosa molto positiva per tutti noi (è orribile ricevere SPAM ogni giorno, non è vero?), Ma è anche una sfida che tutti coloro che sono coinvolti nell’email marketing devono superare.

Le tue newsletter probabilmente finiranno nelle cartelle SPAM se non stai abbastanza attento. E, se ciò accade, ogni volta che inviamo un’e-mail dal nostro server andrà direttamente alla cartella SPAM di quell’utente.

Ci sono diversi fattori che i provider di posta elettronica prendono in considerazione quando inseriscono un’e-mail nella cartella SPAM. Uno di questi è identificare le parole che sono comunemente associate a messaggi di spam.

Se vuoi che la tua e-mail arrivi senza problemi nelle caselle di posta dei tuoi clienti, evita parole come: gratis, regalo, miglior prezzo, promozione speciale, sconto, vendita, fai clic qui, guadagna, acquista, miglior prezzo, prezzo più basso, solo per, chiamata gratuita , investimento, 50% in meno, perché pagare di più, eliminare il debito, ora, fallo ora, inizia oggi, per un tempo limitato, visto in TV e dimagrisci, ecc

3. Modificare le password e reindirizzare gli account degli ex dipendenti

Centro assistenza limitato

Ciò garantisce che quando i dipendenti lasciano la tua organizzazione, non abbiano più accesso ai tuoi account o alle operazioni aziendali. L’inoltro garantisce che se qualcuno risponde a un’e-mail aziendale inviata utilizzando l’account di un ex dipendente, un dipendente attuale può completare o delegare la comunicazione in corso.

4. Non inviare email di massa con il tuo servizio di posta

Modelli di email aziendali

Quando invii messaggi di posta elettronica in blocco ai tuoi contatti, per pubblicità, annunci o newsletter, non farlo dalla tua webmail o dal client desktop. Perché? Perché una tale azione mette a serio rischio la reputazione del tuo dominio. Puoi ottenere tutte le tue e-mail catalogate come spam a lungo termine o addirittura causare la chiusura del tuo servizio di posta.

Per inviare messaggi di posta elettronica in blocco in modo sicuro, è necessario assicurarsi di seguire determinate regole e procedure. Di solito, questo viene fatto tramite fornitori specializzati che ti aiuteranno a rispettare le normative anti-spam.

5. Meno è meglio

Modelli di email aziendali

Nella maggior parte dei casi, le e-mail più semplici funzionano molto meglio di quelle piene di immagini, colori diversi o disegni complicati…

Meno è meglio: la tua email deve essere semplice. Meno assomiglia alle tipiche newsletter (quelle che sono disposte in colonne diverse, piene di immagini enormi o con intestazioni), meglio è.

Siamo abituati ad associare lo SPAM a newsletter “ben strutturate”. Ecco perché, cosa interessante, una semplice e-mail che assomiglia a un messaggio “normale”, come quello che ci invierebbe un amico, di solito offre risultati migliori.

La regola è la seguente: keep it simple, stupid (KISS).

Modelli di e-mail aziendali: domande frequenti

Come posso misurare il successo delle mie e-mail aziendali?

Report

Le metriche di base e più utili per misurare il successo di una campagna email sono la percentuale di consegna, la percentuale di apertura, la percentuale di clic e la percentuale di rimbalzo. Tutte le agenzie di marketing affidabili o gli strumenti di email marketing forniranno queste statistiche.

  • Il tasso di consegna è il rapporto tra le email che non sono rimbalzate rispetto al numero di email inviate.
  • Il tasso di apertura è il rapporto tra gli abbonati che hanno aperto le tue e-mail e il numero di e-mail consegnate.
  • La percentuale di clic è il rapporto tra le persone che hanno fatto clic sui collegamenti e il numero di e-mail consegnate.
  • La frequenza di rimbalzo è il rapporto tra gli indirizzi e-mail nella tua mailing list che non hanno ricevuto il tuo messaggio, perché i loro server o client di posta li hanno restituiti, al numero totale di indirizzi e-mail nella tua lista.

In genere, i buoni risultati sono:

  • Tassi di consegna del 95% o più
  • Tasso di apertura del 30%
  • Oltre il 10% per le percentuali di clic
  • Meno del 2% di rimbalzo

Tuttavia, questi tassi e parametri di riferimento variano da settore a settore. Gli elementi più importanti che influenzano questi risultati sono la qualità dei dati della campagna e il valore del contenuto.

Quanto dovrebbero essere lunghe le mie e-mail?

Modelli di email aziendali

Il contenuto dovrebbe essere breve, scansionabile e presentato in piccoli pezzi. I destinatari passano secondi a sfogliare le e-mail, raccogliendo parole chiave e argomenti generali. Se individuano qualcosa di rilevante, rallenteranno e leggeranno il tuo messaggio con maggiore attenzione. Inizia scrivendo la tua email e modificandola fino a quando non ti rimangono solo le informazioni chiave.

Devo scrivere un’e-mail di testo semplice o inviare un’e-mail in HTML?

Modelli di email aziendali

Un’e-mail di testo normale contiene solo testo senza alcuna formattazione. Consente inoltre di incorporare semplici immagini o gif nella copia dell’e-mail. Allo stesso tempo, una versione HTML contiene immagini, colori e altre opzioni di formattazione del testo. La scelta dipende dalla tua strategia di email marketing, dal branding, dalla guida di stile e da molti altri fattori.

Sembra ragionevole utilizzare e-mail basate sul codice HTML, specialmente nel caso di prodotti B2C, poiché questo tipo di e-mail offre più opzioni per presentare visivamente il prodotto. Tuttavia, il 62% degli esperti di marketing afferma di inviare un ibrido di HTML e e-mail di testo semplice ai propri abbonati (fonte).

Quanto dovrebbe essere grande il mio database di posta?

Coda

Questo è un aspetto individuale di ogni azienda. Se vendi un prodotto B2C di massa disponibile per molti tipi di clienti (come un telefono cellulare, una sciarpa o un’auto economica), il tuo database sarà enorme e composto da centinaia di migliaia di contatti. Tuttavia, se offri un software di gestione delle spedizioni B2B altamente specificato, il tuo database sarà ovviamente più piccolo. La cosa più importante qui è segmentare il database.

Ready to put our business email templates to use?

LiveAgent is the most reviewed and #1 helpdesk software for small to medium-sized businesses. Try it today with our free 14-day trial. No credit card required.

Free Trial
Torna ai modelli

Il nostro sito web utilizza i cookie. Continuando, consideriamo come una tua autorizzazione a distribuire i cookie come descritto nella nostra informativa sulla privacy e sui cookie .