Ottimizzazione del tasso di conversione

 L’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO) aiuta le aziende moderne a rendere più funzionali i loro siti web, migliorando così la generazione di lead e aumentando le conversioni. Chiunque può diventare un potenziale cliente una volta visitato il tuo sito web – il trucco è sapere come convertirlo e come lavorare con i funnel di conversione.

Oggi, la maggior parte dei team di marketing lavora 24 ore su 24 per incrementare il traffico verso i siti web, con la speranza che questo traffico si traduca in molti lead qualificati. Più un sito web aziendale raccoglie tali contatti, più cresce.

Con queste premesse, diamo un’occhiata più da vicino a che cos’è il CRO, come ottimizzare il tasso di conversione e altro ancora.

Che cos’è l’ottimizzazione del tasso di conversione?

Per comprendere meglio il processo di ottimizzazione del tasso di conversione, è necessario definire cosa sia una conversione. Ogni volta che i visitatori di un sito web completano un determinato obiettivo, si parla di conversione. L’obiettivo può essere qualsiasi cosa: fare un acquisto, iscriversi a un abbonamento o a una prova, o altro.

È così che le aziende digitali trasformano i visitatori in potenziali clienti. L’obiettivo principale della conversione è trasformare il traffico in lead per migliorare il tasso di conversione medio e generare maggiori entrate. È per questo che i moderni team di marketing sono costantemente alla ricerca di modi innovativi per migliorare l’ottimizzazione della conversione e generare più traffico sui loro siti.

Il trucco per migliorare l’attuale tasso di conversione consiste nell’avere una buona strategia di ottimizzazione del tasso di conversione e nel portare l’assistenza clienti a un livello superiore, fornendo ai consumatori un supporto in tempo reale.

Le aziende digitali che si concentrano sul miglioramento dell’assistenza e del servizio clienti possono registrare un tasso di conversione medio superiore dell’11%

Con questa premessa, il CRO è meglio definito come il processo sistematico di aumento della percentuale di potenziali clienti che completano un particolare obiettivo sul tuo sito web.

Il CRO aiuta le aziende digitali a comprendere meglio i propri clienti, i loro comportamenti sul sito, le azioni che compiono e perché, e gli elementi che impediscono loro di completare obiettivi specifici sul sito web.

Ottimizza il tuo tasso di conversione

Come ottimizzare il tasso di conversione

L’ottimizzazione delle conversioni non dovrebbe essere altro che il tuo onesto sforzo di fornire a tutti un fantastico viaggio del cliente, dal momento in cui utilizza il motore di ricerca, atterra sulla tua pagina di destinazione e arriva fino alla cassa. È così che potrai assicurarti che i tuoi sforzi di marketing online abbiano davvero successo.

Un tasso di conversione elevato è un chiaro segno di un’azienda incentrata sul cliente e la prova che il tuo sito web è funzionale. Il modo migliore per ottimizzare il tuo tasso di conversione attuale è quello di utilizzare degli strumenti di ottimizzazione del tasso di conversione.

È il modo più efficace per garantire che i tuoi lead qualificati si convertano in azioni significative. Inizia a lavorare sul CRO ottimizzando il tuo sito web. Per farlo, devi assicurarti che il tuo sito abbia un tempo di caricamento rapido e che il tuo pulsante CTA sia ben visibile e facile da trovare.

Stand out from your competitors with a strong customer service culture​

Rendi il processo di checkout il più semplice possibile e assicurati che i tuoi clienti ricevano un’assistenza omnichannel. È inoltre necessario pensare all’ottimizzazione delle landing page per garantire che i contenuti vengano visualizzati correttamente sia sui dispositivi desktop che su quelli mobili.

Considera i seguenti passaggi per ottenere la massima ottimizzazione della conversione:

  • Stabilisci dei prezzi più bassi per i tuoi prodotti/servizi per attirare più visitatori e battere i tuoi concorrenti;
  • Migliora la funzionalità del tuo sito web assicurandoti che tutte le tue pagine web siano completamente funzionanti e si carichino abbastanza velocemente;
  • Offri dei premi come ad esempio degli omaggi, delle spedizioni gratuite e altri incentivi extra per aumentare le conversioni e la fedeltà dei clienti;
  • Rendi la tua offerta più competitiva;
  • Utilizza CTA ed elementi di internet marketing che attirino l’attenzione;
  • Garantisci un servizio di assistenza e supporto ai clienti in tempo reale, 24/7;

  • Semplifica il processo di checkout;
  • Abilita il self-service.
  • Mostra le testimonianze dei clienti e i feedback degli utenti

Per quanto tempo si devono far funzionare gli esperimenti di ottimizzazione della conversione?

L’ottimizzazione delle conversioni è spesso un processo continuo, simile all’ottimizzazione dei motori di ricerca. Per quanto riguarda la durata dei test di conversione A/B, non esiste una risposta univoca e nemmeno una media. Secondo molti fornitori di servizi CRO, è possibile eseguire i test di ottimizzazione della conversione con siti web a basso traffico. Tuttavia, il problema è che si ottengono dati che possono essere fuorvianti.

D’altra parte, gli esperimenti possono richiedere mesi per fornire dati accurati. La durata dei tuoi esperimenti di ottimizzazione della conversione dipende dalle fasi di CRO che hai adottato. Queste fasi determineranno direttamente il tempo medio del test.

Durata degli esperimenti di ottimizzazione della conversione

Poiché il tuo CRO dipende dalla qualità dell’esperienza dell’utente e dell’esperienza del cliente che offri, dovresti prenderti il tempo necessario per effettuare i test utente e analizzare i diversi scenari di percorso dell’utente per comprendere il comportamento dell’utente in loco e ottenere i risultati più accurati.

Il CRO può anche contribuire a garantire che il tuo marchio riceva delle recensioni positive da parte dei clienti. Ecco un elenco di fattori che possono aiutarti a scoprire il momento ottimale per il test degli utenti:

  • Tasso di conversione esistente;
  • Aumento minimo di conversione che si spera di ottenere;
  • La percentuale di singoli utenti inclusi negli esperimenti;
  • Il numero medio di potenziali clienti che raggiungono la landing page che stai sperimentando.

Limiti di Google Analytics e Adobe Analytics per l’ottimizzazione del tasso di conversione

La chiave per un’ottimizzazione di successo non sta solo nel sapere come i visitatori arrivano alla tua landing page, ma anche nel sapere cosa fanno mentre sono sul tuo sito, il loro comportamento, le loro preferenze, le loro abitudini, ecc. Per capirlo, è necessario disporre di dati sugli utenti che mostrino cosa ottimizzare e per chi ottimizzare. È un elemento essenziale per sviluppare una strategia CRO di successo.

Approfondimenti del dashboard di Google Analytics

Gli strumenti di raccolta, analisi e ottimizzazione dei tassi di conversione, come Google Analytics e Adobe Analytics, possono aiutarti a creare una strategia CRO basata sull’analisi e che si occuperà di:

  • Le pagine web principali su cui i visitatori arrivano per primi;
  • Le funzionalità che sfruttano;
  • Pagine in cui trascorrono più tempo;
  • Il canale li ha portati lì;
  • I link che hanno utilizzato per arrivare al tuo sito;
  • I browser e i dispositivi utilizzati.

Anche se tutto ciò sembra fantastico, i dati grezzi e le mappe di calore da soli non sono sufficienti per migliorare l’esperienza dell’utente o per determinare cosa ha portato un potenziale cliente al tuo sito web. Gli strumenti di analytics ti permettono di fare analisi quantitative e di scoprire come gli utenti interagiscono con il tuo sito web, ma non possono dirti perché fanno quello che fanno. È necessaria un’analisi qualitativa per capire il loro comportamento e le loro decisioni di acquisto.

Analizza i dati grezzi per ottenere maggiori informazioni

Tale analisi ti dirà:

  • Perché i visitatori si interessano al tuo sito?
  • Cosa li ha portati sul tuo sito?
  • Quale pagina, prodotto o servizio li ha attratti di più?
  • Cosa fa credere che il tuo sito abbia qualcosa che i tuoi concorrenti non hanno?
  • Come vedono il tuo marchio nelle recensioni dei clienti?
  • Come descrivono l’interazione con i tuoi servizi, i tuoi prodotti e il tuo marchio?
  • In che modo i tuoi prodotti/servizi affrontano i principali punti dolenti del tuo pubblico di riferimento?

Una volta ottenute queste informazioni e combinate con i dati analitici, sarà molto più facile capire come ottimizzare il sito web per servire meglio il pubblico di riferimento.

Try LiveAgent Today

LiveAgent is the best-rated and most reviewed all-in-one help desk software.

Frequently asked questions

Che cos'è l'ottimizzazione del tasso di conversione?

L'ottimizzazione del tasso di conversione è un processo che consiste nell'aumentare la percentuale di visitatori che completano un determinato obiettivo sul tuo sito web per consentirti di convertirli in clienti. Questi sforzi spesso includono la riduzione del tasso di rimbalzo o di abbandono del carrello. Il processo di ottimizzazione della conversione può includere test multivariati, il monitoraggio delle micro-conversioni e altre tattiche. 

Come si ottimizza il tasso di conversione?

Il primo passo per ottimizzare il tasso di conversione è rivalutare l'offerta sul tuo sito web per vedere quanto è funzionale il tuo sito e quanto sono competitivi i tuoi prezzi. Il passo successivo consiste nell'ottimizzare il sito web controllando le CTA, testando diversi elementi web e assicurandosi che i contenuti siano completamente ottimizzati. Il modo migliore per ottimizzare il tasso di conversione è fornire un'assistenza clienti omnichannel in tempo reale e semplificare il checkout. Quando si combinano tutte queste azioni, si dovrebbe assistere a un aumento del tasso di conversione.

Quali sono i limiti di Google Analytics e Adobe Analytics per l'ottimizzazione del tasso di conversione?

Google Analytics e Adobe Analytics consentono di raccogliere dati grezzi attraverso l'analisi quantitativa. Tuttavia, il problema dei dati grezzi è che non possono rispondere al motivo per cui i consumatori fanno ciò che fanno o cosa li ha portati sul tuo sito web. Gli strumenti di Analytics permettono solo di capire come gli utenti interagiscono con il tuo sito web, ma non possono aiutarti a capire il motivo che sta dietro alle azioni degli utenti.

Per quanto tempo si devono far funzionare gli esperimenti di ottimizzazione della conversione?

Non esiste un tempo medio per quanto riguarda la durata degli sforzi di ottimizzazione della conversione. Più a lungo si eseguono i test, più dati si raccolgono.

Torna al glossario Crea account GRATUITAMENTE

Il nostro sito web utilizza i cookie. Continuando a navigare sul nostro sito ti informiamo che assumeremo il tuo consenso all'utilizzo dei cookie come specificato nella nostra politica della privacy e dei cookie.