• Modello
  • Modelli di email di onboarding del cliente

Modelli di email di onboarding del cliente

Garantire la fedeltà dei clienti e raggiungere nuovi potenziali clienti sono due obiettivi prioritari di tutte le strategie di marketing digitale. Non sono obiettivi facili da raggiungere, ma ci sono azioni specifiche che puoi intraprendere per acquisire nuovi clienti e mantenere felici i tuoi clienti esistenti.

Allora come farlo? Comunica direttamente con i consumatori e informali sui tuoi prodotti o servizi fornendo valore. Puoi consolidare la loro fiducia in un modo reciprocamente vantaggioso: l’onboarding dei clienti.

Modelli di email di onboarding del cliente
LiveAgent ti consente di inviare e-mail direttamente dalla tua dashboard di ticketing

Cos’è l’onboarding del cliente? Perché è importante?

Quando un cliente acquista un prodotto o un servizio, il commerciante non vuole che rimpianga l’investimento. Dopo tutto, un cliente soddisfatto ha maggiori probabilità di acquistare un altro prodotto dalla stessa attività. Ed è qui che entra in gioco l’onboarding. È un metodo per guidare i clienti verso il corretto utilizzo dei prodotti o dei servizi che hanno acquistato.

Se desideri migliorare le interazioni tra la tua azienda e i clienti, l’implementazione di una strategia di onboarding è una buona opzione. In questo modo sarà più facile comunicare con loro e creare valore. In sostanza, l’onboarding fa parte di una più ampia strategia riguardante la relazione con un nuovo cliente.

Email di onboarding di LiveAgent
Email di onboarding di LiveAgent

Ma cosa c’entra con il marketing digitale?

Considerando che il marketing si basa principalmente su strumenti, canali e strategie digitali, è essenziale investire in canali di comunicazione pratici, efficienti e di successo, come l’email marketing. Ecco perché la maggior parte della tua strategia di onboarding dovrebbe essere applicata tramite e-mail personalizzate e mirate che vengono inviate ai nuovi utenti.

5 idee per modelli di email per l’onboarding dei clienti

Email di benvenuto per l’onboarding


Un modello di email di onboarding che proviene da una persona reale

Modello di email di onboarding “Grazie per esserti unito a noi”

L’email di “Benvenuto nella versione di prova”

L’e-mail di benvenuto incentrata sul prodotto

Esempi di oggetto del modello di email di onboarding del cliente

  • Benvenuto in [azienda], [nome e cognome]
  • [nome], benvenuto nella community di [azienda]!
  • [nome], ti facciamo muovere!
  • [nome], ti meriti il ​​meglio
  • Benvenuto in [azienda], [nome]. Le tue quotazioni sono qui!
  • Nuovo nel mondo [aziendale]?
  • Ti senti fortunato?
  • Interessato alle opportunità?
  • Hai detto “[nome associato al nome di una società]?” Benvenuto in [azienda]!
  • Pronto per [attività associata al prodotto/servizio della tua azienda]?
  • Pronto a fare un passo avanti? Benvenuto in [azienda]
  • Ecco come iniziare con [prodotto/servizio] di [azienda]
  • Accedi al tuo account [azienda]
  • 4 modi per iniziare con [prodotto/servizio]
  • Benvenuto in [azienda]: importanti passaggi successivi
  • Benvenuto! Ecco le 5 cose principali da sapere
  • Benvenuto nel mondo di [azienda]
  • Benvenuto in [azienda]! Faccia come se fosse a casa sua
  • Benvenuto nel tuo nuovo [prodotto] preferito

Modelli di email per l’onboarding del cliente: suggerimenti e best practice da seguire

1. Conosci i tuoi clienti

Conoscere l’utente è essenziale in tutte le aree di un’organizzazione ma, quando parliamo di onboarding del cliente, diventa obbligatorio.

2. Personalizza il tuo onboarding

Ogni utente può avere un problema diverso che doveva essere risolto o diverse aspettative di un prodotto o fornitore di servizi, quindi le tue e-mail di onboarding dovrebbero riconoscerlo. Riuscite a immaginare un parrucchiere che fa lo stesso taglio di capelli per tutti i suoi clienti?

No? (Se la tua risposta è sì, mandami l’indirizzo di quel parrucchiere perché quel taglio deve essere fenomenale!)

3. Garantisci il successo del tuo cliente e rapidamente

Se un cliente ha acquistato il tuo prodotto o servizio, sta a te fornire ottimi risultati e farlo il prima possibile. Pertanto, fai del tuo meglio per aiutarli a ottenere il massimo dal tuo prodotto o servizio il più rapidamente possibile. Mostra loro che vale il tempo e il denaro investiti.

4. Non dare un pesce a un uomo affamato, insegnagli a pescare

Ora che hai istruito il tuo cliente su come utilizzare il tuo prodotto o servizio, conosce tutti i vantaggi che il prodotto può offrire. In poco tempo i tuoi clienti otterranno il loro primo successo grazie al tuo prodotto.

Ma gli hai insegnato come ottenere questo risultato o gli hai portato il risultato?

Non lasciare che i tuoi clienti dipendano dal team di onboarding. Devono disporre di autonomia e conoscenze sufficienti per poter lavorare da soli con il prodotto. Il tuo ruolo è aiutarli ad avere successo con il prodotto nel loro viaggio.

5. Struttura bene il tuo team di onboarding

Il tuo team di onboarding è una parte del puzzle che deve garantire che tutti gli elementi abbiano successo.

Tutto deve essere pianificato e organizzato bene, con professionisti al tuo fianco per affrontare i problemi del cliente.

Email di onboarding del cliente: domande frequenti

Quando dovresti inviare un’e-mail di onboarding del cliente?

Tempo di risoluzione

La tua prima email di onboarding dovrebbe essere inviata pochi minuti dopo che il tuo cliente si è registrato o ha acquistato un prodotto/servizio. Perché pochi minuti dopo? Perché inviare subito un’e-mail automatizzata sembra troppo artificiale. Può essere ovvio che stai inviando e-mail automatiche, ma cerca di essere il più personale possibile.

Quanto dovrebbe essere lunga l’email di onboarding di un cliente?

Modelli di email di onboarding del cliente

La tua email di onboarding dovrebbe contenere tra 60 e 130 parole. Mantieni il messaggio di benvenuto il più breve e semplice possibile. Non vuoi sommergerli subito.

Inoltre, ogni volta che assumi un nuovo cliente, chiedi un feedback in modo da poter migliorare continuamente il tuo processo.

Quale struttura dovrebbe avere la mia email di onboarding?

Modelli di notifica

Il contenuto dovrebbe essere breve, scansionabile e presentato in piccoli pezzi. I destinatari passano secondi a sfogliare le e-mail, raccogliendo solo parole chiave e argomenti generali. Se individuano qualcosa di rilevante, rallenteranno e leggeranno il tuo messaggio con maggiore attenzione. Inizia scrivendo la tua email, quindi rimuovi metà delle parole e rivedile per rimuoverne altre. Dopodiché, ti avvicinerai ad avere solo le informazioni chiave rimaste.

Ready to put our onboarding templates to use?

LiveAgent is the most reviewed and #1 rated ticketing software for small to medium-sized businesses. Onboard your customers today with our free 14-day trial. No credit card required.

Free Trial
Torna ai modelli

Il nostro sito web utilizza i cookie. Continuando, consideriamo come una tua autorizzazione a distribuire i cookie come descritto nella nostra informativa sulla privacy e sui cookie .