Prova gratuita

Language switcher

–Hidden comment

Use attributes in format region_from and region_to= to change the languages showing in language switcher.
Available regions are:
europe_from europe_to
asia_from asia_to
mideast_from mideast_to
america_from america_to

Example:
europe_from=0 europe_to=22 will put all languages (ordered in language switcher settings) from 1 to 21 to Europe region:
asia_from=22 asia_to=25 will put all languages from 23 to 24 (so only 2) into Asia region.

research 9 illu

Aspettative vs. realtà

C’è una sostanziale differenza tra ciò che le aziende e ciò che i clienti credono costituisca un buon servizio clienti nei call center. Attualmente, solo il 19% dei clienti è soddisfatto del servizio che riceve dai call center di assistenza. D’altra parte, le aziende credono di fare del loro meglio attraverso l’utilizzo dei sistemi IVR. Li considerano sufficienti per migliorare i tempi di attesa, per instradare le chiamate agli agenti giusti e per migliorare l’esperienza complessiva del call center.

Anche se c’è una chiara richiesta degli IVR, dato che il 24% dei clienti ha dichiarato che preferirebbe interagire con un sistema di riconoscimento vocale, l’utilizzo di questi sistemi non migliora necessariamente l’esperienza del cliente. Solo il 13% dei clienti dice che l’IVR garantisce una buona esperienza, il 21% dice che non ha alcun impatto, e il 61% sostiene invece che peggiora l’esperienza del cliente.

Allora perché i clienti detestano così tanto l’IVR? Innanzitutto, il 63% dei clienti non ama l’IVR perché è costretto ad ascoltare anche delle opzioni irrilevanti. Inoltre, il 54% dei clienti si lamenta che questo sistema impedisca loro di raggiungere un agente dal vivo, il 46% afferma che i menu sono troppo lunghi e il 45% dice che spesso sono costretti a ripetersi.

Anche se la maggior parte dei clienti non è favorevole all’IVR, non c’è bisogno di sbarazzarsene completamente. I menu IVR possono essere ottimizzati e migliorati in base al feedback dei clienti. Per esempio, possono essere accorciati, infatti si dovrebbero elencare solamente le opzioni di routing più rilevanti o più popolari in ordine di importanza, e si dovrebbero utilizzare i toni DTMF invece del riconoscimento vocale. I menu IVR possono anche essere programmati per fornire ai clienti delle opzioni di richiamata

Fare dei piccoli cambiamenti come questi può migliorare enormemente l’esperienza del call center. Per esempio, i clienti si aspettano una risposta alle loro chiamate telefoniche in un lasso di tempo che va da un minuto ai 90 secondi nella maggior parte dei casi. Se la coda è prolungata, è probabile che si sentano frustrati e che riattacchino, perché generalmente vogliono continuare la loro giornata e non hanno tempo per aspettare in attesa.

Si potrebbe facilmente risolvere questo problema con l’IVR, e i clienti lo apprezzerebbero. Infatti, il 75% dei clienti preferirebbe avere la possibilità di essere richiamato piuttosto che aspettare in coda.

Un buon servizio clienti del call center non riguarda solamente la convenienza. Secondo Accenture, il 67% dei clienti che ha abbandonato il servizio ha dichiarato che sarebbe rimasto più  fedele all’azienda se fosse stata in grado di risolvere i suoi problemi del servizio clienti alla prima interazione.

I clienti spesso contattano i call center credendo che i loro problemi vengano risolti entro la fine della chiamata. La maggior parte dei clienti associa la risoluzione del primo contatto al supporto telefonico perché richiede una minor comunicazione avanti e indietro, dato che c’è un margine d’errore minimo. Inoltre, il supporto telefonico permette a chi chiama e all’agente di risolvere il problema in tempo reale. Tuttavia, questo non è sempre possibile, il che delude i clienti e li porta ad abbandonare il servizio.

#IVRExperience

Solamente il

13%

dei clienti dice che l’IVR produce una buona esperienza, il 21% dice che non ha nessun impatto.

Smallbiztrends

research 9 13 percent

#Callbacks

75%

dei clienti preferirebbe avere la possibilità di essere richiamato piuttosto che aspettare in coda.

TalkDesk

research 9 75 percent

#IVRExperience

63%

dei clienti non ama l’IVR perché è costretto ad ascoltare delle opzioni irrilevanti. Altri (54%) si lamentano che questo sistema impedisca loro di raggiungere un agente dal vivo, che i menu sono troppo lunghi (46%), e il 45% dice che spesso sono costretti a ripetersi.

Smallbiztrends

#IVRExperience
#CustomerExperience

61%

dei consumatori ritiene che l’IVR influisca negativamente sull’esperienza del cliente.

Vonage

#IVRExperience

24%

dei clienti ha dichiarato che preferirebbe interagire con un sistema di riconoscimento vocale.

TalkDesk

research 9 24 percent

#CallCenterSatisfaction

19%

dei clienti è soddisfatto del servizio che riceve dai call center di supporto.

TalkDesk

research 9 19 percent

#CallCenterAnswerTimes

Nella maggior parte dei casi, i clienti si aspettano una risposta alle loro chiamate telefoniche in un lasso di tempo che va da un minuto ai

90 secondi

Jitbit

#FCR
#FirstInteraction

67%

dei clienti ha dichiarato che sarebbe rimasto più  fedele all’azienda se fosse stata in grado di risolvere i suoi problemi di servizio clienti alla prima interazione. Vonage

Our website uses cookies. By continuing we assume your permission to deploy cookies as detailed in our privacy and cookies policy.

×

Prenota una chiamata individuale e scopri i vantaggi di LiveAgent per la tua azienda.

Siamo disponibili su più date

Prenota una demo